La ferrovia Aigle – Ollon – Monthey

Chi pensa che per noi italiani questa piccola ferrovia svizzera a scartamento metrico lunga 23 km non significhi nulla è in errore: fra le sue elettromotrici di prima dotazione ve ne furono sei realizzate da SIG di Neuhausen con motorizzazione EGA, Elektrizitätsgesellschaft Alioth AG – azienda sorta nel 1881 a Basilea che nel 1911 si fuse con Brown Boveri – identiche a quelle in servizio sulla nostra Stresa – Mottarone.af-2017-01-11-monthey-010Ne sopravvive una, la 6, perfettamente restaurata e in ordine di marcia in dotazione alla ferrovia museo Blonay – Chamby, mentre di quelle della Stresa – Mottarone ne restano tre, private dei carrelli e sistemate in un campeggio a Gignese.AF 2017.01.11 Monthey 011Ho perciò deciso di ricordare, attraverso una sintetica descrizione ed alcune belle foto d’epoca, questa piccola linea inaugurata nel 1907 ed oggi facente parte del network TPC, Transports Publics du Chablais.af-2017-01-11-monthey-003“Il ne vaut pas la peine d’aller à pied ou même à bicyclette” scrisse la Gazette de Lausanne il 3 aprile 1907, all’indomani dell’apertura all’esercizio della tratta Aigle – Monthey lunga 11.500 metri, per percorrere la quale il biglietto costava solo 85 centesimi.
La richiesta per la realizzazione di una ferrovia elettrica a scartamento metrico che collegasse la stazione di Aigle a Monthey passando attraverso il villaggio di Ollon venne presentata nell’aprile 1899 e l’autorizzazione federale venne concessa nel 1903. I lavori iniziarono nel 1905 e l’inaugurazione ebbe luogo il 2 aprile 1907.af-2017-01-11-monthey-001af-2017-01-11-monthey-002af-2017-01-11-monthey-007La Gazette de Lausanne non mancò di specificare come il nuovo collegamento tra Vaud e Vallese meritasse una visita in ragione dei bellissimi scorci panoramici e della comodità delle vetture.
Il 1° febbraio del 1908, sfruttando parte del tracciato della AOM (Aigle-Ollon-Monthey), venne aperta la linea Monthey – Champéry (le prime corse di prova raggiunsero quest’ultima località già nel settembre dell’anno precedente) e, poiché la stazione ferroviaria lungo la linea del Sempione per Sion e Briga distava circa 1.500 metri dall’abitato di Monthey, venne realizzato un apposito raccordo che, in ragione di quella che oggi definiremmo collocazione urbanistica, per diversi decenni costituì uno dei più armonici esempi di inserimento dei binari in un centro abitato. Il breve collegamento fu soppresso nel 1976.af-2017-01-11-monthey-004af-2017-01-11-monthey-005Il progetto originario prevedeva una connessione dalla Val d’Illiez con Morgins che fu però realizzata in epoca successiva, a causa degli elevati costi.af-2017-01-11-monthey-008af-2017-01-11-monthey-006Nel 1944 venne decisa la fusione tra le due società, completata il 1° gennaio 1946. Nel 1951 vennero effettuati importanti investimenti per il miglioramento del tracciato e dell’armamento e per l’acquisto di quattro nuove elettromotrici.af-2017-01-11-monthey-009Nel 1991 il capolinea di Campéry venne attestato presso gli impianti di risalita per Planachaux e, nel 1999, la AOMC, Aigle-Ollon-Monthey-Champéry, è stata accorpata con le ferrovie AL, Aigle-Leysin; ASD, Aigle-Sepey-Les Diablerets; BVB, Bex-Villars-Bretaye dando vita al TPC, Transports Publics du Chablais.
Lorenzo Pozzi

Annunci